Editoria dello Zingaro

Cop pdf regalo.rid.jpg

Manuale di manutenzione meccanica ordinaria

Alert del 14/02/2020!!!

Il mercato dei veicoli usati sta avendo un’impennata inaspettata dalle grandi aziende. La verità è che ho constatato di persona (e può farlo chiunque per cui vi invito a farlo anche voi) che i veicoli nuovi sono ceduti con forti sconti (la nuova Giulia con sconto del 40%) e i veicoli usati continuano a rivalutarsi o nella peggiore dele ipotesi reggono il prezzo nel tempo.

Non parlo solo di pezzi di pregio (quelli reggono il mercato a prescindere) ma anche di veicoli di grande diffusione come la versione base di comuni utilitarie.

Cosa voglio dire con questo?

Che oggi più di ieri fa comodo avere le istruzioni e i suggerimenti per comprendere come funzionano i veicoli a motore (auto moto e altro) sia per intervenire in prima persona, sia per delegare a personale che possiamo certificare noi stessi essere qualificato (non basta una partita IVA per dire di essere professionisti e ultimamente la crisi aguzza l’ingegno).

I suggerimenti di questo manuale sono le piccole operazioni che chiunque può fare in proprio risparmiando un cospiquo “malloppo” da reinvestire in altro e/o riconoscere il “vero” professionista che saprà veramente rendere il nostro mezzo sicuro e affidabile.

Ma adesso, passiamo alla descrizione.

Dall’introduzione

La prima volta che ho messo mano alla mia auto per qualche lavoro di manutenzione avevo una paura matta di sbagliare qualcosa, di ritrovarmi in qualche guaio da cui non avrei saputo come uscirne.
Con qualche amico ne avevamo parlato e mi avevano dato anche dei consigli, che al momento mi sembrava di aver ben compreso, ma una volta di fronte al problema, mi rendevo conto che mi mancava qualche informazione, qualche risposta a domande che non sapevo neppure di dover porre.
Quelle lacune, quei vuoti di conoscenza, accompagnati dalla paura di provocare ulteriori danni con tutto quello che ne sarebbe derivato mi congelavano letteralmente. Non sapevo più come muovermi.
Si sa, in teoria, a parole, tutto funziona per il meglio, ma poi ci si ritrova con gli strumenti in mano che sembra non vogliano corrispondere con la spiegazione. Senza contare le volte che a darci consigli sono almeno in due, entrambi apparentemente autorevoli e con idee contrastanti.
In quel momento, desideravo vivamente di avere vicino a me quegli amici, tanto prodighi nel consigliare, quanto presti nell’avere impegni incombenti proprio nel momento che iniziavo a lavorare sul veicolo.
Sarebbe stato bello avere un libro, un articolo su qualche rivista, una pubblicazione che mi avesse spiegato a cosa andavo incontro, quali difficoltà avrei dovuto affrontare e quali malizie mi avrebbero aiutato.
Fortunatamente, la semplicità della maggioranza dei lavori di manutenzione, consente di ottenere dei discreti risultati anche a chi ha solo pochi e semplici rudimenti di meccanica. Ma la tranquillità di conoscere le soluzioni e le precauzioni alle difficoltà che avrei incontrato, sarebbe stata impagabile.

Questo fu un po’ il mio inizio, ma fu un inizio che cambiò radicalmente il modo di vedere i veicoli.
Nei primi tempi, la mia passione era limitata al conoscere la denominazione dell’ultimo veicolo uscito, a parlare di velocità e cavalli come descritti in pubblicità. La mia conoscenza della meccanica era limitata alle scarne nozioni apprese alla scuola guida.
Cominciando invece a smontare, osservare, eventualmente correggere, rimontare, venni preso dall’interesse, dalla curiosità dal desiderio di conoscenza. Passo dopo passo, osando sempre di più, imparai che quella cosa che si chiama meccanica non era poi così mostruosa come temevo.

In questo manuale ho sviscerato tutti quei consigli, quei suggerimenti che avrei voluto avere io quando ho cominciato. Sapere il cosa, il come, ma soprattutto il perché di certe operazioni. Capire le motivazioni permette di scegliere e di valutare le alternative più consone.
Ma anche chi sceglie di affidare il proprio mezzo ad un meccanico di fiducia sarà certo di parlare la stessa lingua, di capire il suo gergo. Trovarsi sullo stesso piano a parlare di un argomento con cognizione di causa migliora il rapporto interpersonale.
Non sei forse felice anche tu, quando ti confronti con qualcuno che parla la tua stessa lingua? Che tifa la tua stessa squadra o condivide i tuoi stessi interessi?
E poi, cosa che mi piange il cuore a dirla, ti mette in guardia dai meccanici furbetti; che approfittano dell’autorità data dalla loro posizione di “esperti”, per raggirare l’incauto e ignaro cliente.
So di sembrar cattivo e di voler tirare l’acqua al mio mulino ma sono anch’io sui forum e sui gruppi di discussione e preventivi stratosferici, lagnanze sull’operato e fatture di lavori mai eseguiti sono discorsi all’ordine del giorno.

Il fatto stesso che io sia qui, a diffondere conoscenza e a trasmettere la mia esperienza e la mia storia, è per colpa/merito di uno di questi autoriparatori.

Trovi il volume in versione cartacea su Amazon

Manuale di manutenzione meccanica ordinaria

 

Oppure:

Vademecun di manutenzione meccanica ordinaria

Vade crop.jpg

E’ la versione ridotta e più economica del manuale, priva di fotografie, di alcuni capitoli e con molte pagine in meno tratta solo l’essenziale per chi non ha necessità di approfondire l’argomento.

E’ pubblicato sia in versione E-Book Kindle che cartaceo

E’ possibile ordinare più copie (minimo 10), da usare ad esempio per scopi promozionali, ad un prezzo che va dai 3 ai 5 Euro (in base a quantità e modalità di consegna) compilando il form qui in basso.